seconda giornata Campionati Europei Tennis da tavolo "Sterilgarda" 2014

 

 

L’Italia pesca il jolly a Riva del Garda: Carlo Rossi (13 anni) trascina i cadetti

Una seconda giornata emozionante per i colori azzurri ai 57.simi Campionati Europei Giovanili “Sterilgarda” di tennistavolo in svolgimento a Riva del Garda, che ha richiamato oltre 550 giocatori e giocatrici juniores e cadetti da 46 paesi, stabilendo il nuovo record di partecipazione dell’evento. Circa 3500 incontri in programma nella manifestazione che si concluderà domenica 20 luglio.
Consapevole di affrontare una sfida in salita dopo la medaglia d’oro della squadra juniores maschile un anno fa a Ostrava (l’intera formazione nel frattempo è passata alla categoria seniores), l’Italia ha comunque tirato fuori ottime prestazioni dal cilindro, e forte in particolare è stata l’emozione per la qualificazione ottenuta dalla squadra cadetti, con un’ultima vibrante sfida contro la Repubblica Ceca.

Gli azzurrini erano sotto di 2-0 e sembravano spacciati quando il sorprendente Carlo Rossi, piccolo giocatore sardo di Quartu S. Elena, classe 2001 (compirà 13 anni tra pochi giorni, il 25 luglio), ha suonato la riscossa insieme al compagno di squadra Daniele Pinto. I due hanno vinto una sofferta sfida in doppio (3:2), dopodichè Pinto ha ristabilito la parità superando 3:1 Jiri Martinko e lasciando a Rossi l’onore e l’onere della sfida decisiva, vinta dal veloce giocatore isolano per 3:1 contro Vlastimil Buben.

Anche nella categoria juniores femminile l’Italia ha superato il turno in virtù della vittoria per 3:1 sull’Olanda, sufficiente – dopo il 3-0 rifilato alla Turchia e la sconfitta di misura contro la Russia (3:2) – a strappare il visto per la fase successiva. Bianca Bracco, Giorgia Piccolin e Veronica Mosconi le tre artefici del bel risultato.

Meno fortunato il cammino delle cadette, battute 1:3 dalla Francia, una delle squadre favorite. Dal canto suo, la nuova formazione azzurra juniores maschile ha invece concluso il girone eliminatorio con la sconfitta per 3:0 contro la Svezia.