Adagiata ai piedi delle colline moreniche ricoperte di vigneti, la città di Bardolino è una delle più conosciute e frequentate del Lago di Garda, sia per la sua bellezza paesaggistica sia perché ogni anno è sede di molte iniziative e manifestazioni culturali.

Celebre per la produzione dell’olio d’oliva e del vino rosso che prende il suo nome, Bardolino si trova a 30 chilometri da Verona, sulla sponda orientale del lago, ed il suo nome significa “Piccolo luogo dei longobardi”.

Oltre alle splendide passeggiate in riva al lago, ai vicoli del centro e alle stradine piene di fiori e negozietti di souvenir, questa cittadina cela una storia molto antica e tesori che bisogna assolutamente scoprire per imparare ad amarla davvero.

Le origini antichissime di Bardolino

Bardolino ha origini molto antiche testimoniate da reperti preistorici rivenuti da studiosi e ricercatori. In particolare nella frazione di Cisano sono state trovate tracce della civiltà palafitticola del basso Lago di Garda.

Le città del Garda: a Bardolino sulle tracce di un'antica civiltà

Bardolino – chiesa di San Severo

Anche la chiesa di San Severo è una testimonianza dell’antichità del paese: le fondamenta di questo gioiello romanico risalgono ai secoli successivi al crollo dell’Impero Romano e alle prime invasioni barbariche. Inoltre all’interno della chiesa c’è un bellissimo ciclo di affreschi del XII-XIV secolo e una cripta di epoca Altomedievale.

Curiosità: tra i numerosi reperti dell’epoca romana spicca un singolare monumento funerario eretto da un uomo a se stesso mentre era ancora in vita. I segni del controllo scaligero invece sono visibili ancora oggi nelle torrette e nei resti di fortificazione.

I tesori da non perdere di Bardolino

Centro storico: è meraviglioso passeggiare nel centro di Bardolino e ammirare le tipiche case dei pescatori a due passi dalla riva del lago. Queste abitazioni non sono state costruite a caso, ma furono edificate a lisca di pesce, una dietro l’altra a partire dalla prima che sorge sulla spiaggia. Le vie poi sono perpendicolari al litorale per agevolare il trasporto delle barche al sicuro davanti a casa.

Le città del Garda: a Bardolino sulle tracce di un'antica civiltà

Bardolino – le vie del centro

Castello: costruito verso la fine del IX secolo per volere del re Berengario, con lo scopo di tutelare gli abitanti dalle invasioni dei nemici, il Castello di Bardolino fu continuamente modificato negli anni e si ingrandì fino a costituire con gli scaligeri un fortilizio per tutto il paese.

Chiesa di San Zeno: rappresenta il grande patrimonio storico-artistico di Bardolino ed è un’altra testimonianza dell’antichità del paese. Questa chiesa infatti è considerata tra i più importanti monumenti d’origine carolingia in Italia, con la sua pianta a croce latina e le volte a botte. Inoltre è custode di arcaiche e raffinate decorazioni nelle absidi laterali.

Il viaggio alla scoperta delle più belle città del Lago di Garda continua, vi aspetto venerdì prossimo per scoprire insieme a me Peschiera del Garda.