Si è da poco conclusa con successo la prima edizione del “villaggio del Gigante”, l’originale mercatino che ha rallegrato il paese di Bezzecca (Valle di Ledro), durante le festività Natalizie.

Tra i molti eventi promossi in questo contesto, uno in particolare, ha attirato la nostra curiosità: il “cooking show” presso l’Albergo Maggiorina. Valeria – titolare dell’Hotel/Ristorante assieme alla sorella Orietta, nonché cuoca del locale- ha mostrato agli attenti spettatori come preparare un piatto tipico della Valle di Ledro: gli gnocchi boemi.

Gli gnocchi boemi e la grande guerra

Questa ricetta è stata tramandata dalla nonna Maggiorina che la imparo’ durante il suo esilio nella regione della Boemia (Repubblica Ceca).

Per chi non lo sapesse infatti, durante la Prima Guerra Mondiale, la popolazione della Valle di Ledro fu sfollata in Boemia ed in Moravia.

Ed è proprio in questi anni che le donne trentine, integrandosi con la gente locale fino a creare profondi legami d’amicizia, impararono a realizzare alcuni piatti della cucina ceca che sono poi entrati a far parte della tradizione gastronomica ledrense.

Tra questi, gli gnocchi boemi; realizzati con ingredienti semplici e facilmente reperibili, (entrambe le popolazioni versavano infatti in condizioni di povertà), presentano un impasto simile a quello del pane. Si possono preparare nella versione dolce oppure accompagnarli a crauti o spezzatino.

Durante il cooking show, Valeria ha spiegato e regalato la sua speciale ricetta, per realizzare questo gustoso piatto.

Gli gnocchi Boemi: tradizione e sapori della Valle di Ledro

*Valeria nella sua cucina

La ricetta per preparare gli Gnocchi Boemi

Eccovi tutti gli ingredienti necessari per circa 8 gnocchi:

500 gr. Farina Manitoba
250gr. Latte
1 uovo
1 cucchiaio lievito di birra disidratato o ½ cubetto di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero

La preparazione

Ora iniziamo a cucinare seguendo i suggerimenti della cuoca Valeria che vi riporto alla lettera:

“Impastare tutti gli ingredienti insieme fino a formare un impasto liscio, quindi metterlo a lievitare coperto con un panno umido per circa 2 ore (se usate il lievito fresco scioglietelo in un po’ di latte tiepido prima di aggiungerlo).

Prendete l’impasto e formate delle palline con all’interno la prugna (secca o fresca se in stagione). Mettete le palline su un vassoio distanziate tra loro, coprite con un panno umido e lasciate lievitare ancora per circa un’oretta.

Quindi immergetele delicatamente in acqua bollente precedentemente salata, per circa 11 minuti (potete anche cuocerli in vaporiera. In questo caso vi occorrera’ qualche minuto in più di cottura). Serviteli nel piatto ancora caldi e cosparsi con burro fuso, zucchero, cannella e marmellata di prugne”.

Gli gnocchi Boemi: tradizione e sapori della Valle di Ledro  Gli gnocchi Boemi: tradizione e sapori della Valle di Ledro   *La fase di preparazione degli gnocchi boemi

 

I più pigri, come noi (:-D), possono andare a provarli direttamente all’Albergo Maggiorina, situato a Ledro, località Bezzecca, via XXIV Ottobre n.9.

Vi aspettiamo numerosi in Valle di Ledro!