Alla scoperta delle Terre del Custoza in bicicletta. Un viaggio o meglio un esperienza che attraverso queste righe vi vogliamo far vivere, la scelta è tra 11 percorsi singoli completamente tabellati, uno di MTB ma sopratutto un anello di 65 Km che ci porta a scoprire alcune località ricche di storia, cultura ed enogastronomia.

Potersi regalare un momento di piacere, di allegria e benessere, rallentando dallo stress della vita quotidiana che tutti i giorni ci fa correre a destra e sinistra senza renderci più conto di cosa ci circonda.

Vivere di un turismo rurale, fermare il tempo, e riconnettersi con la natura e il mondo circostante.

Nelle “Terre del Custoza” tutto questo è possibile, e ancor di più è possibile scoprire, vivere e conoscere un angolo di Veneto, tra Lago di Garda e Verona in sella ad una bicicletta.

La mattina può iniziare, dopo una ricca colazione fatta di prodotti locali, sapientemente coltivati da agricoltori che con amore e passione scendono nei campi per far crescere prodotti come pesche e kiwi e che permettono loro di realizzare delle succose crostate fatte in casa per una carica di energia positiva. Vestiti di tutto punto inforchiamo la nostra bicicletta e via alla scoperta di questo suggestivo percorso, fatto di panorami collinari, bellissimi scorci e tanto, tanto verde.

Attraverso strade secondarie a bassa percorrenza e piccoli sentieri sterrati di campagna raggiungiamo Villafranca di Verona, con il suo centro storico caratterizzato e dominato dal Castello Scaligero, ma conosciuta sopratutto per la “Pace” di Villafranca quando nel 1859 gli imperatori Francesco Giuseppe e Napoleone III siglarono la fine della Seconda Guerra D’indipendenza. Durante la visita pedalando lungo il centro, è anche possibile effettuare una sosta in uno dei bar presenti per assaggiare la Sfogliatina di Villafranca il dolce che dal 1870 allieta le giornate di festa dei cittadini, dalla tipica forma a ciambella. 

Con il sole che splende alto in cielo,  e la voglia di vedere e conoscere , riprendendo le nostre biciclette, ci muoviamo col sorriso sulle labbra in direzione di Valeggio sul Mincio, sassi bianchi e strade sterrate ci fanno compagnia nel silenzio della natura allietati dal cinguettio degli uccelli e da uno splendido panorama sulle Colline Moreniche. Valeggio sul Mincio ci accoglie nel suo splendore di piccolo paese dominato anch’esso da un Castello Scaligero ma sopratutto conosciuta per il suo prodotto tipico enogastronomico ovvero il Tortellino, rigorosamente fatto a mano e da gustare con burro fuso salvia e grana padano e innaffiato da un buon calice di Custoza Doc.

 

Il vino grazie alle coltivazioni di vigneti che si perdono all’orizzonte fanno si che qui ogni pasto possa essere accompagnato da un buon bianco o un ottimo rosso di Bardolino che ha nelle sue caratteristiche principali note fruttate e floreali accompagnate a volte da cenni di erbe aromatiche e speziate, un vero piacere per il palato da gustare,assaporare proprio durante un piacevole giro in bicicletta in queste terre uniche, attraverso le molte cantine presenti. Riprendere la bicicletta e la nostra Bike Experience è un piacere se sai che puoi raggiungere Borghetto sul Mincio, un angolo di paradiso sulle sponde del fiume Mincio, riconosciuto come uno dei “Borghi piu Belli D’Italia” dove il tempo sembra essersi fermato, il Ponte Visconteo sullo sfondo,ma sopratutto il piacere di fermarsi in uno dei tipici locali in riva al fiume, e farsi trasportare dallo scorrere dell’acqua per una piacevole pausa di relax.

Il viaggio riprende forma e costanza in direzione Peschiera del Garda lungo la ciclopista del Mincio tra le piu famose d’Europa, immersi nel silenzio della natura, tra arbusti e alberi che rigogliosi crescono lungo l’argine del fiume, per risalire in direzione di Salionze, e San Rocco piccoli borghi storici, ricchi di storia e incastonati nelle colline moreniche del Custoza, accompagnati da piacevole sali e scendi attraverso stradine sterrate il lento movimento della nostra bici ci riconnette con la natura mentre il respiro si fa dolce e lieve e l’aria ci riempe i polmoni, attraversiamo il paese di Sona e le sue frazioni di San Giorgio in Salici e Palazzolo che ci permettono di ammirare dei bellissimi panorami fra Lago di Garda, Verona e i Monti Lessini.

Tra Peschi, ciliegi, culture di kiwi e le vigne del Custoza Doc che caratterizzano questo territorio passando per Bussolengo il viaggio di ritorno ci fa raggiungere Sommacampagna, in un percorso che ci permette di visitare ville venete, chiese di origine romanica, e fare un salto nella storia attraverso i luoghi che hanno caratterizzato le Guerre Risorgimentali Italiane del 1848 e del 1866 e di cui il ricordo  si fa luce dalle colline con l’Ossario monumento per la pace a ricordo di quello che successe in questo territorio. Assaggiare i prodotti tipici di queste terre, potersi regalare un sosta in uno dei tipici ristoranti, trattorie ed osterie che questo territorio offre degustando un piacevole vino, sono il valore aggiunto che le colline del Custoza possono offrire per una vacanza davvero rilassante, piacevole con Bike Experience, il viaggio si conclude con una bella merenda di fine tour offerta dagli agriturismi al nostro rientro per un ultimo viaggio di gusti e sapori che abbiamo conosciuto oggi.

Per godere appieno di questo meraviglioso percorso è possibile con Bike Experience vivere piacevoli momenti di relax immersi nella natura, potersi immergere appieno in questo territorio in sella alla bicicletta e scoprire anche delle strutture “Bike Friendly” che possono regalarvi momenti di grande piacere . Questa collaborazione tra realtà diverse fa si che possiate avere un servizio che vi mette a disposizione biciclette e accompagnatore con escursioni settimanali o giornaliere per conoscere e vivere le “Terre del Custoza”. Un servizio completo per bellissimi slow tour perché la bicicletta può regalarvi emozioni uniche.