Nel nostro viaggio per i luoghi raggiungibili al massimo in un’ora partendo dal Lago di Garda, questo mese faremo un giro sulle colline dove il fiume Oglio, abbandonando il lago d’Iseo, crea il microclima adatto ai vigneti della Valcalepio e in particolare andremo a Tagliuno, a trovare Donna Marta nella tenuta Le Mojole.

La Valcalepio è molto estesa, comprende le colline a nord-ovest di Bergamo e si adagia fino alle sponde sud-ovest del lago d’Iseo. Il clima è protetto dalle Alpi Orobie a Nord, che fanno da quinta paesaggistica. E’ forse per questa confermazione mitigata, dal clima buono, che l’origine del nome si fa risalire al greco Kalos

Oggi conosciamo i vigneti e i vini della Valcalepio per il 3 ° appuntamento del il giro del Lago di Garda attraverso i vini

Foto cantine Le Mojole

Epios, termini rafforzativi che individuano il luogo come “buono e favorevole”.

Anche in queste aree furono per primi i Romani che probabilmente insediarono il castrum di Calepio e piantarono le prime vigne. Nel periodo carolingio dell’Alto Medioevo furono costruiti il castello di Calepio e quello di Tagliuno, che meritano una visita, come anche i dipinti di Lorenzo Lotto .

Nelle vigne della Valcalepio vengono tipicamente allevati vitigni internazionali. Per il Valcalepio rosso il Merlot e il Cabernet Sauvignon, mentre per il Valcalepio bianco, Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Grigio.

Oggi conosciamo i vigneti e i vini della Valcalepio per il 3 ° appuntamento del il giro del Lago di Garda attraverso i vini  Oggi conosciamo i vigneti e i vini della Valcalepio per il 3 ° appuntamento del il giro del Lago di Garda attraverso i vini

foto cantine Le Mojole

Merita una visita la cantina Le Mojole, perché sta applicando sia in vigna che in cantina le più attente tecniche. Nel rispetto del ciclo vitale della vite e dell’uva, dopo la vendemmia i grappoli ricevono una diraspatura attenta e una pigiatura soffice degli acini, al fine di ottenere il miglior prodotto nella vinificazione.

Il risultato è un vino strutturato, dai profumi freschi di frutta matura, erbe aromatiche con lievi speziature, adatto ad essere abbinato ad una tagliata di carne con scaglie di Tartufo nero dell’Alto Sebino che, pur non essendo pregiato come il famoso tartufo bianco d’Alba, risulta aromatico e tipicamente profumato.

Per un giro alla scoperta delle cantine della Valcalepio, ogni anno ai primi di novembre si svolge la manifestazione “Andar per vigne in Valcalepio”, mentre a maggio si rilancia con “Cantine aperte” .

Saluto con un aforisma di Molière: Grande è la fortuna di chi che possiede una buona bottiglia, un buon libro, un buon amico.