Dire che quello di quest’anno è il primo mondiale della classe SB20 sul Garda è allo stesso tempo sia vero che falso. Un po come la questione del gatto di Schroedinger, un paradosso che permette di sostenere nello stesso momento due posizioni diametralmente opposte.
Senza però scomodare le teorie del fisico austriaco, quello del 2015 sarà il primo mondiale con dicitura SB20, ma la stessa classe nel 2010 assegnò il mondiale sempre a Torbole, con il nome SB3. Mi sono spesso chiesto per quale motivo si sia deciso di cambiare il nome della classe, ma causa pigrizia non ho mai indagato fino in fondo.

La certezza è però che dal 6 al 10 luglio oltre 100 equipaggi si sfideranno nelle acque gardesane per il titolo di Campione del Mondo. E poca importerà se sono SB20 o SB3, il primo sarà campione del Mondo e gli altri lo guarderanno esultare!

Il 2010 fu un mondiale da record. Oltre 130 imbarcazioni iscritte, sette giorni di regate con condizioni meteo impeccabili e puro spettacolo in acqua e fuori.
La barca era ancora una novità, se non ricordo male il riconoscimento ISAF arrivò nel 2007. Essere parte della famiglia Laser è però una certezza, e la barca si rivelo un successo anche per il costo inferiore a scafi simili quali il Melges24 ed il successivo Melges20. Se si aggiunge la sponsorizzazione di un grosso marchio di auto svedese e la reputazione del Garda quale campo di regata tra i migliori al mondo, ecco spiegato il successo di quell’edizione.

SB20 Worlds 2015: cambiato il nome, ma non la sostanza

Il team CVT in regata

Il livello agonistico era mediamente basso ed il divario tra i professionisti e quelli che vengono amichevolmente chiamati “pellegrini” era assai ampio. Tra i pellegrini mi ci metto, di diritto, pure io. Mi sembrava poco educato avere un mondiale in casa e non parteciparvi. Grazie alla barca fornitaci dal Circolo Vela Torbole, come Sailing Team del CVT abbiamo messo su una squadra in pochi giorni pronti a dare battaglia a tutti, e prenderne assai! Come esperienza è comunque stata il massimo, con grandi soddisfazioni (nella foto ad inizio post, la barca in fuga in alto a dx siamo noi!!!) ma anche serate passate in sala giuria a discutere proteste (tre collisioni solo il primo giorno di regata).

SB20 Worlds 2015: cambiato il nome, ma non la sostanza  SB20 Worlds 2015: cambiato il nome, ma non la sostanza

Chi salirà sul tetto del mondo?

Il mondiale di quest’anno sarà sicuramente diverso. Una quindicina di barche in meno, ma un livello incredibilmente più alto. 106 iscritti da 15 diverse nazioni con alcuni nomi importanti del mondo della vela.
Prevista una Practice Race per domenica 5 luglio prima della cerimonia d’apertura serale, lunedì il via alle regate.
Dato il numero di partecipanti il mondiale si dividerà in tre giorni di qualifica e due di finali. La flotta verrà suddivisa in due gruppi casuali, YELLOW e ORANGE, che gareggeranno su due differenti campi di regata. Al termine delle qualifiche, in base alla classifica aggregata, la flotta sarà suddivisa in Gold e Silver. Chi Sabato 10 luglio sarà in cima alla Gold, potrà finalmente alzare il trofeo di campione del mondo!

Per chi volesse tenersi informato sulla regata consiglio di visitare la pagine FB della classe internazionale SB20

P.S. per evitare di abbassare il livello medio, questa volta non sarò della partita! 😉