Castellaro Lagusello un minuscolo borgo che contende a Borghetto la supremazia tra i paesi più ammirati e visitati della cintura morenica del Lago di Garda e ne condivide inoltre le origini e la struttura: non menzionando infatti gli insediamenti palafitticoli risalenti all’età del bronzo nella zona dello stagno che lo lambisce, ci si riferisce qui alle sue caratteristiche di borgo fortificato quale fu dal 1000 fino al 1600, secolo invece in cui mutò la sua tipica forma per diventare residenza dei Conti Arrighi.
Castellaro Lagusello, nel cuore delle colline moreniche  Castellaro Lagusello, nel cuore delle colline moreniche  Castellaro Lagusello, nel cuore delle colline moreniche

Entrando, si attraversa una porta dotata un tempo di ponte levatoio, sovrastata da una torre quadrata di recente restaurata e resa praticabile e, lasciando alla propria sinistra la chiesa barocca dedicata a San Nicola, si percorre l’unica via che conduce allo spiazzo su cui si affaccia l’ottocentesca villa Arrighi e al sottostante stagno, tre l’altro oasi faunistica e floreale di suggestiva bellezza e notevole interesse.
L’edificato è costituito da case in sasso e intonaco, generalmente a due piani, recuperate e molto ben mantenute, indice della cura profusa dagli abitanti per rendere gradevole la visita ai molti turisti che raggiungono questa località.

Quando mi ci reco, preferisco arrivare seguendo la strada comunale che va da Pozzolengo a Cavriana: da qui infatti, poche centinaia di metri prima del borgo, si ha la possibilità di osservarne il caratteristico profilo, nonché il rapporto con lo stagno sottostante e la bella campagna che si estende ad ovest.

Castellaro Lagusello, nel cuore delle colline moreniche

Castellaro Lagusello – PH Alberto Segattini

Sempre da questo punto è possibile imboccare una strada bianca che gira intorno allo stagno, senza però avvicinarsi alle sue sponde, in larga parte coperte da una vegetazione autoctona piuttosto fitta che non permette facilmente di raggiungerne la riva.

Da qui a Monzambano, di cui Castellaro Lagusello è frazione, si apre una realtà rurale molto particolare, una “piccola Toscana” fatta di colline lievi e cosparsa di cascine che costellano il territorio, che sebbene non conosca quella sensazione e quel respiro più ampi tipici della sorella maggiore, resta tuttavia molto piacevole per il visitatore curioso ed attento.
Ma questa è pur sempre un’altra storia….

Castellaro Lagusello, nel cuore delle colline moreniche  Castellaro Lagusello, nel cuore delle colline moreniche

Come Arrivare a Castellaro Lagusello

Castellaro Lagusello è raggiungibile percorrendo la A4 da Milano, Brescia, Verona e Venezia con uscita a Sirmione da cui proseguire per Pozzolengo e Castellaro. Ci si arriva da Mantova con la S.S.236 Mantova-Brescia, proseguendo poi in direzione Lago di Garda-Colline Moreniche. Dall’uscita di Mantova Nord dell’A22 si devono seguire sempre le indicazioni per il Lago di Garda, fino a che, presso Volta Mantovana non cominciano ad essere presenti i cartelli per raggiungere Castellaro.

L’areoporto “Catullo” di Verona e quello di Brescia distano da noi pochi chilometri.

Le stazioni ferroviarie più vicine sono a Peschiera del Garda e Desenzano del Garda.

Per chi viaggia in aereo o treno suggeriamo i seguenti servizi  di noleggio con conducente o taxi