HAO TIAN (CINA) e JUNGMIN KIM (COREA) SONO I VINCITORI DEL CONCORSO ZANDONAI. OGGI IL CONCERTO DI CHIUSURA AL MAG  RIVA DEL GARDA, 3 giugno – Il cinese Hao Tian, baritono, trent’anni e il coreano Jungmin Kim, baritono, ventisei anni, sono i vincitori ex-aequo della XXV edizione del Concorso internazionale per giovani cantanti lirici Riccardo Zandonai targata 2018. I cantanti in gara sono stati ben duecentosette di ventinove nazionalità diverse e la giuria al termine della competizione durata quattro giorni, ha annunciato i vincitori che ieri sera si sono esibiti al primo dei due concerti in programma per la chiusura della manifestazione. In una gremita Sala Garda del Palazzo dei Congressi di Riva del Garda, il folto pubblico ha applaudito i vincitori dei tanti premi donati dal Concorso Riccardo Zandonai che si conferma un importante punto di riferimento internazionale per giovani talenti lirici.

Sul palco anche il secondo classificato del concorso il baritono coreano Jaehong Jung, classe 1986, vincitore anche del prestigioso premio speciale Batumi Art & Music Center (Georgia), seguito al terzo posto da un ex-aequo: il basso Johannes Seokhoon Moon proveniente dalla Corea, di trentatré anni e il soprano coreano Angela Jihee Kim di trentacinque anni.

Il premio Zandonai è stato attribuito ex-aequo al tenore Hyokun Ha, dalla Corea e al basso cinese Yongheng Dong. 

Altro autorevole riconoscimento, donato dalla Sinapsi Opera Orchestra, ovvero il premio “Con Verdi nel mondo” è andato invece al soprano italiano Francesca Manzo, venticinque anni, che ieri sera ha intonato un’aria dal Roméo et Juliette di Gounod.  

Al baritono Hao Tian, vincitore del primo premio va anche il premio speciale Tiroler Festspiele Erl. 

Ben cinque borse di studio in palio anche quest’anno che sono andate a Klodjan Kacani dall’Albania, tenore, Hyokun Ha dalla Corea, tenore, Tsisana Giorgadze proveniente dalla Gorgia, soprano, l’italiana Francesca Manzo soprano e Dave Monaco tenore anch’egli italiano.  

L’ultimo appuntamento a chiusura della manifestazione è previsto questa sera domenica 3 giugno dalle ore 21 in poi al MAG, Museo Alto Garda. Il museo, sarà aperto gratuitamente per l’occasione e sarà possibile visitare le collezioni e ascoltare le arie intonate da alcuni giovani cantanti.