C’è poco da fare, le cascate affascinano. Uno scroscio che ci riempie le orecchie e il cuore di uno dei rumori più belli che esistano in natura: quello dell’acqua.

Qui di seguito troverete l’elenco delle cascate meno conosciute che potrete visitare tra il Lago di Garda e il suo entroterra.

CASCATA GORG D’ABISS E CASCATA FORTE AMPOLA

Arrivate al paese di Tiarno di Sotto (TN), dove troverete le indicazioni per il Gorg d’Abiss. Il sentiero per raggiungere la cascata è molto semplice e percorribile anche dai bambini (si arriva in circa 15 minuti).

Proseguendo poi per la strada che dal lago d’Ampola porta a Storo (TN), incontrerete la Cascata d’Ampola sul torrente Palvico. La cascata è visibile direttamente dalla strada e potete parcheggiare in un ampio spazio a pochi passi. 

Nella stagione calda, non potrete evitare di fare un tuffo!

CASCATA DEL PONALE

La particolarità di questa cascata è data dalla sua ubicazione. Difatti la Cascata del Ponale (Riva del Garda – TN) è raggiungibile solo via lago (con sup, kayak o simili…).

Lasciandosi Riva alle spalle, si prosegue verso la parete rocciosa della Rocchetta, raggiungendo il vecchio porto del Ponale, un tempo importante punto di scambio e di comunicazione tra la valle di Ledro e la zona del Garda.

Nascosta in un anfratto si trova la Cascata del Ponale, uno dei luoghi più selvaggi e suggestivi che potrete trovare!

CASCATA DI SOPINO

Dopo aver attraversato il centro del paese di Limone sul Garda (BS), troverete le indicazioni per la Cascata di Sopino.

Il percorso è in salita ma facile. Potrete notare la maestosa cascata che fa un bel salto di 15 metri. 

CASCATA PARADISO (OME)

Si parte dal parcheggio, a lato della chiesa di San Lorenzo, nella valle di Ome (BS). 

Dopo i primi 200 metri la strada diventa sterrata. Seguendo il torrente Gandovere troverete un’area picnic e di lì a poco arriverete alla bellissima Cascata Paradiso

Non resisterete senza far foto ai giochi di luce che entrano dall’alto!

CASCATE DI MOLINA

Troverete queste cascate all’interno dell’omonimo Parco delle Cascate di Molina (VR).

Un sentiero segue il percorso di un torrente tra panorami bellissimi e acqua che si nebulizza nelle cascate.

L’attrazione più spettacolare è un’altalena alta circa 10 metri che permette di dondolarsi in prossimità di una cascata e di bagnarsi i piedi.

Altra attrazione è una piccola teleferica che consente l’attraversamento del torrente. Un bel percorso divertente e adatto anche ai bambini.

VAJO BORAGO

Partendo da Avesa, bellissima frazione a pochi chilometri dal centro di Verona, entrerete in un luogo magico e selvaggio: il Vajo Borago, una forra scavata dalla forza delle acque con pareti verticali imponenti. Si parte dal sentiero europeo n. 5.

Una scala metallica breve ma emozionante vi permetterà di “scavalcare” la cascata.

Cosa aspettate? Qui l’acqua gorgheggia per dar eco alle vostre risate!

Silvia Turazza – Redazione Garda Outdoors.

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commendo
Per favore inserisci il tuo nome qui