“Accadde per l’Italia tra i nostri Colli”, è con questa frase, che a Sommacampagna nelle colline Moreniche del Custoza, si apprestano a commemorare i 150 anni della battaglia che decise le sorti della Terza Guerra d’Indipendenza combattuta il 24 Giugno del 1866 a Custoza.

Tra il Lago di Garda e Verona, le colline Moreniche hanno visto fronteggiarsi in tre cruente battaglie nel 1848, nel 1856 e infine nel 1866 gli eserciti Franco-piemontese prima Italiano sotto la guida Sabauda contro gli austriaci che delle terre del Lombardo-veneto ne erano gli occupanti tanto da aver creato un sistema difensivo che tutti conoscono e cioè il famoso “Quadrilatero” che comprendeva le fortezze di Verona, Legnago, Mantova e Peschiera del Garda.

Tutti le abbiamo studiate a scuola, ma vivere e scoprire questi territori dal vivo è sicuramente un’altra cosa, sia dal punto di vista Storico, paesaggistico ed Enogastronomico. Proprio per ricordare quei fatti storici, a Sommacampagna si stanno attivando una serie di iniziative storico culturali per far riscoprire questo angolo di terra a chi ci abita, ma anche per i turisti che oltre a passare giornate di relax sul nostro Lago, potranno conoscere la storia del Tamburino Sardo narrata da E. De Amicis nel suo “Libro Cuore”.

Si inizia il 14 e 15 Maggio, quando con partenza da Sommacampagna si percorreranno in bicicletta tutti i luoghi storici delle battaglie Risorgimentali e i paesi che ne furono coinvolti come Villafranca di Verona, Valeggio sul Mincio, fino a raggiungere Solferino (famosa perché qui nacque la Croce Rossa) e visitando Monumenti come l’Ossario di Custoza che raccoglie le spoglie dei caduti di entrambe gli eserciti, oppure la Torre di San Martino della Battaglia che accoglie un museo del Risorgimento italiano.

Ma il momento forse più importante per ricordare la battaglia del 24 Giugno 1866 saranno le giornate del 10/11 e 12 Giugno 2016, quando Custoza tornerà ad essere un borgo del 1866 e si potranno rivivere degli spaccati di vita civile e militare con centinaia di figuranti che daranno vita agli accampamenti italiano e austriaco e che ingaggeranno battaglia nei giorni successivi. In quegli stessi giorni saranno presenti stand enogastronomici che riproporranno la cucina dell’epoca e per chi vorrà si potranno fare varie attività per grandi e piccoli come escursioni in bici o passeggiate a piedi accompagnati sui luoghi delle battaglie e per conoscere le Colline del Custoza. Davvero un grande evento a cui non si può di certo mancare.

Se volete rimanere aggiornati su tutti gli eventi seguite anche la pagina facebook Custoza 1866 – 2016

https://www.facebook.com/Custoza-1866-2016