La Rocca di Manerba è una terrazza che si affaccia sul Lago di Garda, facilmente raggiungibile dal centro di Manerba sul Garda.
E’ possibile lasciare l’auto nel parcheggio a pochi metri dalla cima, dove si trovano i resti dell’antico castello (conosciuto come Rocca) sormontati da una croce.
In questo luogo si arriva attraversando un sentiero del parco. Se temi di perderti non preoccuparti, poichè lungo tutto il tragitto troverai dei chiari cartelli direzionali. Oltre ad ammirare gli antichi ruderi, potrai riposarti in un grande prato o fare un tuffo nel lago (stagione permettendo), visto che è prossima ad una spiaggia molto bella.

La Leggenda della Rocca di Manerba

La leggenda della Rocca di Manerba parla di un lupo molto feroce che viveva sull’omonima rupe e non permetteva a nessuno di avvicinarsi.
Dopo diversi tentativi di cattura, gli abitanti del luogo misero una taglia sulla testa dell’animale e tra i candidati vennero scelti tre giovani: uno di Pieve Vecchia, uno di Raffa e uno di Moniga. Riuscì ad avere la meglio sul lupo solo il giovane proveniente da Pieve Vecchia (gli altri due vennero spinti dalle scogliere e si trasformarono in tali), il quale lo chiamò con finti ululati e innalzando una croce gli ordinò di arretrare. Dopo questo l’animale indietreggio e morì cadendo dalla rupe.

Storia della Rocca di Manerba 

Nella zona sottostante la Rocca, sono stati effettuati degli scavi archeologici, dai quali sono emersi resti di un insediamento umano appartenente all’epoca mesolitica. Durante altre ricerche sono stati scovati ben 3 circuiti di mura difensive collocabili tra il XII e il XII secolo. In questa zona hanno vissuto anche gli Etruschi, I Romani e i Galli Cenomani. Nel 786 Carlo Magno donò alcuni terreni del castello ai Monaci di San Zeno di Verona. Con il tempo cambiò numerosi proprietari, tra cui gli Scaligeri, i Visconti e la Repubblica Veneta (Serenissima), la quale ne ordinò la distruzione in quanto divenuta fortezza dei fuorilegge e dei malviventi

Parco Della Rocca 

Se stai cercando un luogo dove fare lunghe e rilassanti passeggiate, il Parco della Rocca di Manerba è quello che fa per te: si tratta infatti di una superficie di ben 90 ettari popolati da molti cespugli come il pungitopo, la quercia roverella, il caprifoglio, la macchia mediterranea, il carpino nero e l’elleboro. Nei dintorni vi è anche il Parco Lacuale di Manerba del Garda, volto a tutelare alcune specie ittiche del lago per le future generazioni. È costituito da 84,8 ettari d’acqua (dove potrai effettuare delle immersioni subaque) e da 116,2 ettari di costa. In questa zona è naturalmente vietata la pesca, salvo previe e speciali autorizzazioni da parte delle autorità competenti.

Museo della Rocca

Il Museo della Rocca è la sede espositiva dei numerosi reperti archeologici della zona spiegati in cartelli bilingue e di un modello tridimensionale che riprodure l’aspetto originario del castello. L’edificio è stato allestito con grandi vetrati, dalle quali è possibile scorgere un panorama mozzafiato sul Lago di Garda.
Se desideri visitare il museo nella tranquillità più assoluta, è bene recarti nei giorni feriali, quando non è preso d’assalto dai turisti.

MUSEO E PARCO ARCHEOLOGICO

sito internet: www.riservaroccamanerba.com

Da aprile a settembre
Aperto tutti i giorni escluso il martedì
10.00-18.00

Da ottobre a marzo
lunedì e martedì chiuso
da mercoledì a venerdì 9.00 -13.00
sabato e domenica 10.00 -17.00
Chiuso dal 22 gennaio al 4 febbraio 2018