5 curiosità da sapere sul Lago di Garda

Tutti sappiamo che il Lago di Garda è il più grande lago italiano, ma siete sicuri di conoscerne tutti i segreti? Noi vi sveleremo 5 curiosità che forse non sapete.

Tutti sappiamo che il Lago di Garda è il più grande lago italiano, ma siete sicuri di conoscerne tutti i segreti? Noi vi sveleremo 5 curiosità che forse non sapete.

Il Fiume più corto del mondo

A scuola ci hanno insegnato che il Lago di Garda ha come immissario il fiume Sarca in Trentino e come emissario il fiume Mincio in Veneto. Ma questa informazione è decisamente incompleta. Esiste infatti un secondo immissario: il fiume Aril a Cassone di Malcesine. Questo fiume è considerato il più corto del mondo con soltanto 175 mt di lunghezza. A Natale sulle sue acque viene installato anche un bellissimo presepe galleggiante che merita di essere visitato.

Antonio Briziarelli – Cassone di Malcesine

Galeas per montes

Il Benaco è stato al centro di molti avvenimenti storici, vista la sua importante collocazione, ma quello che vi stiamo per raccontare ha veramente qualcosa di epico: un’impresa di ingegneria militare per trasportare gale e fregate via terra per raggiungere il Lago di Garda!

Tra il Dicembre 1438 e l’Aprile 1439 la Repubblica di Venezia spostò navi, galee e fregate dal mar Adriatico al Lago di Garda, risalendo il fiume Adige fino a Rovereto e trasportando le navi via terra a Torbole, sulle rive settentrionali del lago, per un percorso di circa 20 km tra le montagne passando per il Lago di Loppio. Incredibile con i mezzi dell’epoca!

Il Primo Comune “libero” d’Italia

Lazise sul Garda è considerato il primo comune “libero” d’Italia. Nel 983 d.C. la comunità chiese all’Imperatore del Sacro Romano Impero, Ottone II, la possibilità di difendere il borgo fortificando il “castrum” e ottenne, oltre a questa, i diritti di transito e di pesca, ampie autonomie in questioni civili, economiche e religiose, in modo da poter disciplinare liberamente pesca e commercio. Si trattava di una situazione piuttosto singolare rispetto a quella di altri centri e la concessione di queste ampie autonomie, oltre ovviamente all’assegnazione di incarichi, fece sì che Lazise venga considerata il primo “libero Comune” d’Italia.

Pier Scuri – Lazise

Trekking ad alta quota

Vi piace camminare in alta montagna? Vi potrà interessare sapere che sul Lago di Garda è possibile percorrere oltre 90 km, con 6990 mt totali di dislivello, in percorsi che portano dalle rive del lago a oltre 2000 mt sui monti che lo circondano.

Sono sette tappe da rifugio a rifugio percorribili una di seguito all’altra o in tempi diversi, accorciando e personalizzando il percorso a seconda delle proprie esigenze e livello di allenamento. Percorribile da giugno a ottobre, è sempre consigliabile verificare le condizioni meteorologiche prima di mettersi in marcia.

Le coltivazioni commerciali più a nord del mondo

Il Lago di Garda vanta due primati nelle coltivazioni agro commerciali.

Il primo appartiene a Limone sul Garda con la produzione dei limoni più a settentrione del mondo. Essi venivano esportati a centinaia di migliaia soprattutto in Germania, Polonia, Russia, garantendo lavoro e profitti. Questa attività cessò durante la seconda guerra mondiale. Tutt’oggi è possibile visitare la limonaia del Castello e vedere con i propri occhi quanto qui sia fertile e generoso il clima per questa tipologia di piante.

Il primato più recente invece appartiene a Riva del Garda con la coltivazione più settentrionale al mondo di uliveti per scopo commerciale. Qui si produce un olio di altissima qualità che riceve premi e riconoscimenti nelle più prestigiose fiere internazionali e che, grazie ad Agraria di Riva del Garda, sta conquistando i mercati mondiali.

Il Lago di Garda è un territorio vivo non solo a livello turistico; è un micro cosmo che corre laborioso attorno alle sue acque, che pacifiche osservano le attività dell’uomo donando la loro tranquillità alla frenesia del tempo.

Condividi l'articolo: