punta larici
Cima Larici. Foto Apt Garda Trentino - Mattia Bonavida.

Bocca Larici e Cima Larici (907 m) sono due punti fra i più panoramici che, chi ama profondamente il Lago di Garda, non può assolutamente perdersi. La vista che vi si staglierà davanti, vi lascerà letteralmente senza fiato. Entrerete in forte connessione con la potenza della natura; e approfitterete di questo contatto per lanciare la vostra energia nell’universo, perché i vostri occhi non vedranno confini, ma uno spazio immenso che pare accorciare la strada con il cielo. 

Come arrivare a Bocca Larici e Cima Larici: il trekking più facile e breve.

Da Riva del Garda (TN) si deve salire fino alla piccola frazione di Pregasina (535 m). Le auto si possono parcheggiare sotto la chiesa del paese, dedicata a San Giorgio. Da lì inizia il sentiero 422B, il più facile e diretto per la nostra destinazione.

L’andata è tutta in salita, facile, in mezzo al bosco. Adatta a tutti, sia ai bambini che ai meno allenati. Il dislivello è di circa 400 metri e con un’andatura media ci si impiega un’oretta. Gli ultimi passi portano a un bivio: a sinistra si trova Bocca Larici, che allarga lo sguardo su Riva del Garda, Torbole e tutta la parte nord del lago. A destra invece si trova Cima Larici che, da sopra Limone sul Garda, apre la vista fino alla sponda sud. 

Se invece volete fare il giro più lungo (circa 4 h) seguite sempre il sentiero 422B passando però da Malga Palaer (950 m), arrivando in cima a Passo Rocchetta (1160 m) e poi scendendo a Bocca Larici.

Quindi mi raccomando, una volta arrivati sul pulpito, scagliate verso questo orizzonte infinito, l’eco delle vostre emozioni. Liberatevene. Liberatevi soprattutto delle vostre frustrazioni, magari ammettendole a voi stessi proprio qui, sul pulpito del mondo. Come canta Ligabue: “… è un po’ come sputare via il veleno, urlando contro il cielo! Oh-oh-oh…” E non ditemi che non siete tornati indietro a rileggerla cantando! Già questo scioglie un sorriso, immaginatevi a farlo veramente!

Hotels – Ristoranti – Experience ad Arco e sul Lago di Garda.

Sul Lago di Garda ci sono tantissime strutture nelle quali soggiornare, dai piccoli e curati B&B fino ai resort con centri wellness e servizi beauty. Nella sezione dedicata a dove dormire trovate tutte le informazioni per cercare l’alloggio a voi più congeniale.

Lo stesso discorso vale per dove mangiare, a questo link trovate la nostra selezione di ristoranti. Ricordandovi che tutto il Lago di Garda e le sue città offrono diversi ristoranti stellati e la qualità della proposta culinaria è molto alta.

Sono molteplici le attività e le esperienze da poter fare sul Lago di Garda, per questo vi consigliamo di visitare la sezione dedicata alle esperienze sul nostro magazine cliccando qui.

Per qualsiasi domanda sulla vostra vacanza sul Lago di Garda non esitate a contattarci commentando questo articolo o scrivendo sui nostri canali social (InstagramFacebookTwitterTikTok), siamo sempre disponibili ad aiutarvi.

Alla prossima cari Outdoors!

Silvia Turazza – Redazione Garda Outdoors

3 COMMENTI

  1. Come sempre la tua scrittura incanta e porta le persone ad essere co-protagoniste delle tue avventure; ad avvertire i brividi del Peler, a forzare la vista per penetrare inutilmente la foschia, a sgranare gli occhi alla vista di una canotta portata con disinvoltura in una giornata autunnale e uggiosa e ad aprire il cuore davanti all’immagine del Diciassette più fortunato del mondo! Brava!

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commendo
Per favore inserisci il tuo nome qui