Dopo un lungo inverno è l’ora di passare qualche ora nella natura tra i boschi e prati in fiore della Valle di Ledro, dove si potrà non solo conoscere la ricca vegetazione che caratterizza quest’area,  ma anche godere della pace che il territorio ledrense offre. 

Scarponcini nei piedi e si parte alla scoperta dei posti più nascosti ed allo stesso tempo più magici della Valle di Ledro.

Numerose le scelte, passeggiate attorno allo specchio d’acqua turchese oppure, avvolti dalla bellezza della natura e dei fienili, il sentiero naturalistico in Val Concei.

 

Un luogo fiabesco è sicuramente la cascata del Gorg d’Abiss, a Tiarno di Sotto, l’acqua del fiume scorre attraverso una roccia scavata nel corso dei secoli, rendendo così un ambiente fresco tutto l’anno e nei periodi più freddi si formano numerosi ghiaccioli.

 

Nelle giornate primaverili, si potrà godere a pieno dei raggi di sole lungo la ciclopedonale che conduce al lago d’Ampola, una riserva naturale provinciale, dove si potranno trovare e conoscere da vicino gli animali acquatici e le ninfee.

Un altro curioso percorso è quello di Ledro Land Art, un luogo dove l’arte si mescola con la natura. Situato nella pineta di Pur, qui si potrà ammirare e toccare con mano le venti (circa) opere presenti: mucche di pietra ed altalene sono solo alcuni esempi.

Col passare del tempo e dello scioglimento della neve in quota, si riuscirà a fare qualche scarpinata in quota, ammirando così una parte della Riserva di Biosfera UNESCO da varie prospettive: Cima Parì e Cima d’Oro da un lato e il Monte Corno dall’altro.

In Valle di Ledro, inoltre,  si trovano percorsi di vario genere: luoghi con punti panoramici, luoghi ricchi di storia e luoghi ricci di vegetazione, quali, per esempio, il Monte Cocca a Pieve, le trincee sul Colle Santo Stefano a Bezzecca e Dromaè, i narcisi e le peonie, nel mese di maggio, ricoprono i prati di questa località posta sopra il piccolo paesino di Mezzolago.

5 passeggiate da non perdere in Valle di Ledro

E se vuoi conoscere le peculiarità di questo territorio, l’ufficio turistico da maggio a settembre organizza numerose ed interessanti escursioni guidate.

Basta solo scegliere il percorso, preparare l’occorrente e caricare il cellulare per immortalare gli scorci più belli!