Da quando ho iniziato la mia attività con Bike Experience nel 2015 e prima ancora come ciclo amatore, innamorato della bici da corsa, pensavo che del Lago di Garda avessi visto quasi tutto. Invece devo ammettere di essermi piacevolmente sbagliato. L’ho scoperto proprio grazie ad un’escursione in bici da corsa, organizzata con due fantastici amici Brianzoli – Roberto e Fabio – che ad Agosto hanno passato 15 giorni in vacanza sul Lago di Garda.

Per una volta non ho fatto l’accompagnatore ma sono stato anche io “turista”.

Grazie ad Emanuele, che supporta il Dolci Colli Bike & Family Hotel di Peschiera con le uscite in bicicletta, ho scoperto il “Colle San Michele”.
La posizione è abbastanza semplice anche perché per iniziare la scalata basta raggiungere il “Vittoriale”, la casa del Vate Gabriele d’Annunzio, e invece di fermarsi basta proseguire seguendo le indicazioni per San Michele.

Noi siamo partiti da Peschiera del Garda ed essendo Agosto per evitare il traffico abbiamo deciso di partire presto. La prima parte è stata fatta percorrendo la Gardesana e attraversando così Sirmione, Rivoltella e il centro storico di Desenzano del Garda. Buttando l’occhio al panorama e pedalando con relativa calma, man mano che si va la voglia di pedalare aumenta. Il Garda sa veramente come affascinarti.

Un'escursione in bici sul Garda

Passato Desenzano del Garda abbiamo proseguito fino a Padenghe sul Garda per poi inoltrarci nella Valtenesi in un susseguirsi di sali e scendi attraversando i piccoli centri di Soiano, Polpenazze e Puegnago fino a Cunettone, affrontando poi la bellissima discesa che ci ha fatto planare fino al centro di Salò. Qui una breve sosta è di rito per ammirare la splendida baia che circonda la cittadina della sponda bresciana per poi proseguire in direzione Vittoriale.

Un'escursione in bici sul Garda

La giornata, calda ma non troppo, ha sicuramente aiutato molto e ci ha invitato a pedalare con calma per goderci il panorama circostante. Stando ben attenti al traffico abbiamo ripreso da Salò la gardesana fino a Gardone Riviera e, successivamente, giunti al bivio per il Vittoriale degli Italiani e superato l’ingresso alla famosa villa di d’Annunzio, abbiamo iniziato a salire.

Un'escursione in bici sul Garda

Superato un arco e seguendo la direzione per San Michele, la fortuna è che il tratto più duro lo si trova proprio all’inizio: un tratto al 10% che serve a superare proprio la casa del Vate.

Dalla strada costeggiando la Villa e fermandosi, si può comunque vedere il mausoleo dedicato agli ufficiali dell’impresa di Fiume, il museo dove è custodito uno dei MAS della beffa di Buccari e infine parte del parco, all’interno del quale è possibile ammirare la prua e il ponte della nave militare Puglia.
Superato questo tratto la salita diventa molto più agevole e facile da pedalare, e la bellezza è rappresentata dal suggestivo panorama che si può ammirare affrontando uno dei tornanti di questa piacevole giornata in bicicletta.

Una sosta per uno scatto e per un “selfie” direi che ci sta. Arrivare in cima e raggiungere così la piccola frazione di San Michele sotto al monte Pizzocolo è un vero piacere; alla fine la salita misura una lunghezza di 5,50 Km con una pendenza media del 5,4% e il tratto più duro all’inizio al 10%.

Un'escursione in bici sul Garda Un'escursione in bici sul Garda

Una salita bella, facile e adatta a chiunque abbia un minimo di preparazione. Il ritorno è una piacevole discesa: si seguono le indicazioni per Salò, tornando così sul Lago di Garda, per poi riprendere la direzione di Peschiera del Garda, attraversando Cisano, San Felice del Benaco fino a Moniga del Garda, evitando così un po’ di traffico, per poi riprendere la gardesana fino a far ritorno all’hotel.

Un'escursione in bici sul Garda

Ovviamente felici e soddisfatti per aver scoperto un posto nuovo, aver fatto un bellissimo giro in bicicletta godendoci panorami e colori unici. 95 Km con circa 700 mt di dislivello, un bellissimo giro consigliato davvero a tutti.