Quando pensi a Verona la prima immagine che ti viene in mente è sicuramente legata a Romeo e Giulietta, ma la città scaligera ha anche tanto altro da offrire sotto il profilo storico, culturale ed artistico.

Cosa vedere a Verona prima di ogni altra cosa

Quello che devi subito aver chiaro è che Verona nasconde bellezze che saranno decisamente capaci di suscitarti forti emozioni e non a caso è conosciuta come “La Porta d’Italia”, perchè in un certo senso prepara chi arriva ne Belpaese alle bellezze che potrà trovare in ogni dove.

Il primo luogo che dovrai per forza di cose visitare è ovviamente l’Arena di Verona: questo anfiteatro romano, che ancora oggi viene utilizzato per importanti eventi artistici, culturali e musicali, è il simbolo di Verona insieme alla casa di Giulietta. La costruzione dell’Arena risale al I secolo e in ordine di grandezza è il quarto più grande anfiteatro romano.

Verona cosa fare e cosa vedere

La seconda tappa del tuo viaggio in questa splendida realtà non potrà che essere, ovviamente, la Casa di Romeo e Giulietta. Questo luogo magico si trova nel centro storico della città ed è sempre attorniata dai turisti.

Se sei una persona particolarmente curiosa, ti starai domandando se a Verona sia visitabile anche la casa in cui visse Romeo, l’altro protagonista della storia da cui Shakspeare prese ispirazione per una delle sue opere più grandiose: la risposta è affermativa, ma devi rassegnarti al fatto di non poterla visitare, visto che oggi è una abitazione privata.

Dopo aver visitato questi due importantissimi luoghi, sarà il momento di visitare la Chiesa di San Zeno Maggiore, luogo di culto dedicato al vescovo che secondo la tradizione fece di Verona una città cristiana. Questo luogo di culto ti colpirà perchè è un grande esempio di architettura romanica e per i suoi interni, decisamente affascinanti

.Verona cosa fare e cosa vedere

Cose vedere a Verona in un giorno

Verona ti colpirà anche per la presenza di due piazze decisamente affascinanti. La prima da citare è Piazza Brà, che non solo è una delle più grandi tra quelle europee, ma è anche quella che conduce all’Arena di Verona: e se avrai già visto l’Arena ti sarà semplice capire perchè è così importante.

Questa piazza è uno dei punti di ritrovo più importanti per tutti i cittadini di Verona e ti farà piacere sapere, mentre vi starai passeggiando, che da qui è passato anche un signore di nome Goethe.

L’altra piazza per cui dovrai assolutamente passeggiare è ovviamente Piazza delle Erbe: e questo non solo perchè si tratta della piazza più antica della città scaligera, ma anche perchè qui avrai modo di coglierne l’aspetto più popolare ed autentico, un qualcosa di davvero importante per comprendere appieno la realtà urbana veneta. Ai lati di Piazza delle Erbe si trovano alcuni luoghi troppo spesso snobbati dai turisti e se tu vorrai distinguerti non dovrai fare altrettanto.

Per questo dovrà essere tua cura trovare tempo e modo di visitare, solo per fare un esempio, Palazzo Maffei, bellissimo esempio dell’architettura barocca.

Di cose da fare a Verona ve ne sono davvero tante, ma quella che potrà davvero portarti quasi in un’altra dimensione è una passeggiata serale alla scoperta dei sette ponti della città, che distrutti dai nazisti nel corso della Seconda Guerra Mondiale sono stati ricostruiti quasi identici a come erano in origine.

Il più antico ponte della città è il Ponte di Pietra, che venne ricostruito negli anni ’50 recuperando le pietre originarie direttamente dall’Adige.

Verona cosa fare e cosa vedere

Una passeggiata su questo ponte o anche solo su uno degli altri sei che si trovano a Verona, risulta imperdibile, specialmente di sera: se sei amante del romanticismo non ti pentirai di questa scelta.

Cosa vedere a Verona e Dintorni

Nei dintorni di Verona sono molti i luoghi interessanti da visitare, iniziamo dalla Valpolicella un piccolo gioiello a nord di Verona: una regione nella quale si possono trovare alcune delle eccellenze mondiali a livello architettonico, paesaggistico ed eno-gastronomico. (maggiori info qui

Continuiamo con il santuario della Madonna della Corona situato a Spiazzi, sul confine fra Caprino Veronese e Ferrara di Monte Baldo. Costruito nel 1500 in un incavo del Monte Baldo il santuario in origine era noto con il nome di “Santa Maria di Montebaldo”.
Al suo interno vi è la Scala Santa, riproduzione della scala che si trova a Roma vicino alla basilica di San Giovanni in Laterano; è la scala dove Gesù salì e discese più volte nel giorno in cui fu flagellato, coronato di spine e condannato alla morte sulla croce, tingendola così con il suo sangue.

Se volete invece rilassarvi vi consigliamo Acquardens le terme di Verona, il più grande parco termale in Italia, si trova a Santa Lucia Pescantina a pochi chilometri da Verona.