Riva del Garda si trova in provincia di Trento, affacciata sulle acque, là dove il lago di Garda si restringe e si incunea tra le montagne, creando degli scenari naturali davvero affascinanti e particolari. La bellezza dei luoghi, abbinata al patrimonio artistico e culturale dell’alto Garda, attira qui molti turisti italiani e stranieri, in tutti i periodi dell’anno.

Storia e cultura di Riva del Garda

Le prime notizie storiche di Riva (Ripa in latino o Reif am Gardasee in tedesco) risalgono all’epoca romana, periodo in cui questo centro era legato al municipium di Brescia. Molto interessante da visitare, nella zona, il sito archeologico di San Martino al Campo (leggi qui)con reperti romani e preromani. Dopo la caduta dell’impero Romano, Riva cambia spesso dominio, passando ai Goti, ai Longobardi e ai Franchi. Seguono poi periodi di dominazione Scaligera, Viscontea e Veneziana. Dal secolo XVII Riva del Garda diventerà parte del Principato Vescovile di Trento, seguendo quindi le sorti del Trentino che vide prima il dominio napoleonico, poi quello asburgico fino al passaggio all’Italia avvenuto nel 1919.

Cosa Vedere a Riva del Garda

Sono numerose le attrattive artistiche e culturali concentrate nel centro storico di Riva, un piccolo gioiello costruito sulle sponde del lago.

– Il Bastione è un complesso fortificato che domina la città di Riva, costruito dai veneziani nella prima meta del XVI secolo, a guardia dei confini della Repubblica Serenissima che si estendeva fino qui.

Riva del Garda,un piccolo gioiello costruito sulle sponde del lago.

Edvin Mujkanovic -Riva del Garda

– La Rocca costruita nel 1124 e poi rimaneggiata nel corso dei secoli, si presenta come un complesso fortificato quadrilatero circondato dalle acque, con tre torri più basse ed un imponente Mastio di dimensioni maggiori. Oggi la Rocca ospita la sede del Museo Civico e della Pinacoteca.

– Piazza III Novembre, con il palazzo Pretorio, il palazzo Municipale e la torre Apponale, altra 34 m, eretta nel 1220. Ai suoi piedi si trovavano i fondachi (cioè i magazzini medievali) del sale e del grano e i banchi di cambio. La torre è aperta al pubblico, potrai raggiungere la sommità salendo i 165 scalini della sua scala interna, recentemente restaurata, ed affacciarti sulla piazza, sull’intero centro abitato e naturalmente sul lago.

– La Chiesa dell’Inviolata e la Chiesa di Santa Maria Assunta, particolari esempi di architettura barocca.- La centrale idroelettrica costruita negli anni ’20 su progetto dell’architetto Giancarlo Maroni, che aveva già realizzato, per conto di Gabriele d’Annunzio, il Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera.

Sport da praticare a Riva del Garda e dintorni

Riva del Garda, grazie alla sua posizione privilegiata tra lago, valli e montagne, ed alla particolare conformazione del territorio circostante, è il paradiso degli sportivi. Qui potrai praticare, sul lago, tutti gli sport acquatici come nuoto, kayak, catamarano, windsurf, kitesurf, vela, immersione e SUP (Stand-Up Paddle).

In alternativa avrai la possibilità di praticare trekking, equitazione, climbing, mountain bike, golf, cicloturismo, nordic walking, parapendio, rafting, canyoning, approffittando della natura incontaminata, dei percorsi attrezzati e dei dislivelli che il territorio offre.
Riva del Garda,un piccolo gioiello costruito sulle sponde del lago.

Aroldo Bordignon – Monte Brione – Riva del Garda

E naturalmente, potrai cimentarti con tutti gli sport invernali, sulle montagne circostanti. Se non sei un esperto, potrai prendere lezioni di ogni tipo sport da istruttori professionisti che ti seguiranno passo passo, guidandoti alla scoperta di attività che non hai mai provato prima, in completa sicurezza.

Ma potrai anche semplicemente prendere il sole su una delle tante spiagge della zona e goderti una vacanza di puro relax.Come raggiungere Riva del Garda

Riva del Garda si trova a 23 km da Rovereto e 40 da Trento, ed è raggiungibile tramite la SS 45 bis detta anche Gardesana Occidentale.

La stazione ferroviaria più vicina è quella di Rovereto, a cui Riva è collegata tramite bus.
L’aeroporto più comodo, per chi arriva in aereo, è quello di Verona Villafranca (VRN) che dista circa un’ora di macchina o tre di treno.
Un modo alternativo e rilassante per raggiungere Riva è prendere un traghetto. Grazie ai collegamenti quotidiani in partenza dal porto di Desenzano, potrai viaggiare in tutta tranquillità, senza stress alcuno e godendoti i migliori panorami del Garda.