La bella stagione è ormai alle porte, ed quindi tempo di iniziare ad ispirarvi per lavare, oliare e mettere in strade le vostre biciclette, oppure pensare a realizzare una nuova esperienza accompagnati alla scoperta delle colline moreniche o di qualsiasi altra zona tra il nostro bel Lago di Garda, Verona, Mantova e Brescia.

Abbiamo parlato già tante volte delle Terre del Custoza, un territorio che crediamo e pensiamo sia davvero unico da visitare in bicicletta, proprio perché ricco di strade secondarie a bassa percorrenza, qualche pista ciclabile e sopratutto piccole strade bianche di campagna. Come abbiamo sempre scritto è a pochi chilometri dal lago di garda sfruttando sopratutto la ciclabile Peschiera – Mantova.

In bicicletta per un Viaggio nella storia

Al centro di queste colline dirigendosi nel suo entroterra in direzione di Custoza, all’apice di una collina troneggia uno dei monumenti più importanti della storia d’Italia. Stiamo parlando dell’Ossario di Custoza. Sul Colle del Belvedere, alto circa 40 metri, esso ci mostra tutta la sua forza e il suo particolare significato. Eretto nel 1879 per volere dell’allora Parroco di Custoza, Don Gaetano Pivatelli, il monumento, raccoglie le spoglie dei caduti della prima e della terza guerra d’indipendenza italiana caduti a Custoza nel 1848 e nel 1866.

Il turista che decide di visitare questo monumento e l’attigua casa del custode non potrà fare altro che immergersi nella storia e tornare proprio a rivivere quei momenti cosi tanto cruciali per la nostra storia, grazie ad un panorama maestoso di cui si gode dalla balconata dell’ossario e sopratutto dalla sala multimediale inaugurata 2 anni fa in occasione del 150° anniversario della Battaglia del 1866.

In bicicletta per un Viaggio nella storia

Custoza e le colline non sono solo l’Ossario, ma come già detto un territorio unico fatto di colline,storia e cultura. Nasce cosi l’idea di valorizzare proprio tutto ciò che circonda questo monumento, tanto che i gestori hanno pensato proprio a rendere più attiva e dinamica l’esplorazione del territorio attraverso proprio un bike tour che vi permetterà di immergervi nella storia.

Tutti i mercoledì su prenotazione, con partenza dalla bellissima cornice di Villa Venier storica dimora di Sommacampagna sarà possibile essere accompagnati alla scoperta dei luoghi storici che hanno caratterizzato le battaglie. Un percorso misto/asfalto sterrato di una giornata andando alla scoperta della storia del piccolo Tamburino Sardo raccontata da De Amicis oppure di corti storiche dove ci sono stati scontri tra italiani ed austriaci, senza tralasciare ovviamente borghi storici come Borghetto sul Mincio, oppure Villafranca di Verona o Valeggio sul Mincio. Durante questi bike tour potrete raggiungere e scoprire la storia dell’Ossario grazie anche all’apporto delle qualificate guide che vi accompagneranno in questa visita molto particolare, anche perché il sito attualmente è in fase di riqualificazione per rendere l’esperienza del turista ancora più dinamica e piacevole.

In bicicletta per un Viaggio nella storia

L’obbiettivo è quello di valorizzare il territorio attraverso anche il cicloturismo che tanto piace ai turisti stranieri e che sempre di più si sta affermando come valida alternativa per la scoperta piacevole e dolce di ciò che ci circonda. Pedalando si può godere di panorami unici, degustare i prodotti tipici e passare del tempo all’aria aperta.

Quindi il nostro consiglio è proprio questo vistate il sito dell’ Ossario di Custoza – Percorsi nella Storia e prenotate la vostra Bike Experience.