Un altro tassello alla gloriosa storia del monotipo più gardesano di tutti: l’Asso 99.

Primo e secondo posto assoluto.

Termina con la vittoria assoluta di Assterisco, e con il secondo posto di Caminla–Vetrocar, la ventinovesima edizione della Trans Benaco Cruise, la prima delle tre “lunghe” del Garda, organizzata dal Circolo Nautico Portese, in collaborazione con la Fraglia Vela Riva.

Una barca magica, ideata nei primi anni 80, varata nel 1983, trentadue anni fa.

Un disegno nato dall’intuizione, senza aiuti di rendering 3d e programmi vpp, mette dietro, senza se e senza ma, monotipi “a la page” come il Melges 32 e one-off appena varati e con equipaggi altisonanti come Black Arrow.

Alberi in carbonio, Gennaker immensi, non sono stati sufficienti contro la magia di questo monotipo che ancora incanta di bolina e regge di poppa.

Trans Benaco Cruise 2015: Sull’albo d’oro un grandissimo Assterisco.  L’Asso di Pier Giorgio Zamboni, giunto ieri al traguardo, nella frazione Portese-Riva, con 12 minuti di anticipo su Black Arrow e 14 sul Melges 32 Lexotan, ha concluso oggi la traversata di ritorno con un quarto posto, a 8 minuti da Lexotan e meno di 4 da Black Arrow, totalizzando così il miglior tempo sulla somma delle due prove.

Pier Omboni al timone, Marco Carattoni e Stefano Ziglioli nel ruolo di trailer, Pietro Biemmi alle volanti, Bruno Cioli alle drizze e lo stesso Zamboni in qualità di prodiere: questo l’equipaggio che ha saputo assecondare il Peler, che ha soffiato nei due giorni di regata, arrivando a sfiorare i 30 nodi .

Discesa veloce e impegnativa, che ha messo in crisi un considerevole numero di imbarcazioni date per favorite, come Melges 32 e altri famosi one-off; come Bravissima e l’atteso Black Arrow, entrambe disegnate da Umberto Felci.

“Diverse straorze, difficile per le barche di nuova progettazione mantenere il Gennaker a riva, per parecchi minuti ho visto barche navigare a vele bianche.” Queste le parole di Omboni, che prosegue: “noi stessi abbiamo rischiato più volte di capovolgerci, ma siamo fortunatamente riusciti a tenere la barca arrivando a

Portese in un tempo brevissimo: poco più di un’ora e mezza. Non siamo arrivati primi, ma l’ottimo risultato della giornata precedente ci ha permesso di mantenere il primo posto assoluto. Del resto l’Asso portato di bolina ha pochi rivali.”

4 ore, 12 minuti e 31 secondi è, infatti, il tempo impiegato dall’Asso del Circolo Vela Gargnano, per la volata da Portese a Riva, che, se confrontato con le 5 ore, 8 minuti e 29 secondi di Mataran, gemello di Black Arrow, nel 2014, da l’idea del risultato eccezionale.

Secondo assoluto l’altro Asso 99, Caminala-Vetrocar, armato da Federico Avesani e condotto dallo Skipper Ivano Brighenti. L’Asso, dello Yachting Club Trans Benaco Cruise 2015: Sull’albo d’oro un grandissimo Assterisco.  Trans Benaco Cruise 2015: Sull’albo d’oro un grandissimo Assterisco.  Acquafresca, è giunto al traguardo di Riva del Garda con soli 4 minuti di ritardo rispetto ad Assterisco, e ha concluso la corsa verso il basso lago in 1 ora, 51 minuti e 10 secondi.

Il vento intenso e sostenuto si rivela, ancora una volta, il complice ideale per l’Asso 99, che sotto pressione da il meglio di sé, come dimostrano i tempi complessivi totalizzati dalle barche della Classe che hanno partecipato a questa edizione della Trans Benaco Cruise, tutti ampiamente sotto le otto ore.

Nove gli Asso sulla linea, discreto risultato se paragonato ai dodici Dolphin e agli undici Protagonist.

Nella classifica di classe, dopo i primi due “assoluti”, il terzo posto va a Michelass, della famiglia Ferrari, invelato Garda Sail; buon quarto per Asso di Poppe, della Canottieri Salò, rispettivamente sesti e settimi assoluti.

Quinta la Barca tedesca Koenig Ludwig, del principe Luitpold di Baviera, nono assoluto.

Di seguito la classifica di Classe completa:

Trans Benaco Cruise 2015: Sull’albo d’oro un grandissimo Assterisco.  Trans Benaco Cruise 2015: Sull’albo d’oro un grandissimo Assterisco.  Trans Benaco Cruise 2015: Sull’albo d’oro un grandissimo Assterisco.

La Trans Benaco Cruise ha dato il via alla stagione delle storiche “lunghe” gardesane, che proseguirà con Trofeo Gorla e Centomiglia.

Per la Classe Asso 99 queste costituiranno l’occasione ideale per testare barche ed equipaggi in vista del Campionato Nazionale Open 2015, che si terrà a Brenzone da 10 al 13 settembre e che vedrà la partecipazione di svariati Asso provenienti da Germania, Ungheria, Svizzera e Austria.

Per ulteriori informazioni: http://www.circolonauticoportese.it

www.asso99.it

Martina Bertelli – Ufficio Stampa Classe Asso 99